Ennesima truffa agli anziani nel Vallo di Diano. Nel mirino dei malviventi, questa volta, è finita una pensionata di 84 anni di Montesano sulla Marcellana.

Era da poco passato mezzogiorno quando dall’altro capo del telefono una persona le comunica che il figlio, docente presso l’Istituto Industriale di Sala Consilina, ha investito una donna, riducendola in fin di vita.

La signora, stordita dalle parole dell’uomo, chiede immediatamente “Come sta mio figlio?”. L’uomo, presentandosi come l’avvocato di fiducia, cerca di rassicurarla, dicendole che il figlio è ferito lievemente ma che, al momento, si trova in stato di arresto presso la caserma dei Carabinieri di Sala Consilina.

Signora – le dice il finto avvocato- per evitare che suo figlio vada in carcere servono immediatamente 16mila euro. Mio figlio sta già venendo a casa sua per ritirare il denaro, per evitare che suo figlio finisca in prigione”.

In casa, la signora prova a raccogliere tutti i suoi risparmi, riuscendo a reperire 9mila euro. All’arrivo del giovane, che si presenta come il figlio dell’avvocato, l’anziana comunica che non ha al momento altro denaro. Il truffatore le risponde che potrebbero andare bene anche alcuni oggetti preziosi tenuti in casa che la donna, in preda al panico, consegna immediatamente nelle mani del malvivente, il quale si allontana dopo averla rassicurata che l’avvocato, suo padre, stava già provvedendo a far rilasciare il figlio.

Il professore sarà a casa appena io consegnerò la somma in caserma – la rassicura il giovane – Stia tranquilla. Poi, nei prossimi giorni provvederò a ritirare l’altra somma occorrente per la risoluzione totale della vicenda”.

Al suo arrivo a casa il figlio dell’ignara pensionata viene accolto a braccia aperte dalla madre, che gli racconta immediatamente quanto era successo. A quel punto non è rimasto altro che recarsi alla Stazione dei Carabinieri di Montesano per denunciare la truffa. Del malvivente fino ad ora non è rimasta traccia alcuna.

– redazione –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*