Una carcassa di lupa adulta è stata rinvenuta sul raccordo autostradale Sicignano-Potenza da parte dei Carabinieri Forestali di Picerno e Trivigno.

Ma nella brutta notizia della morte, però, ce n’è anche una buona. Il rinvenimento dell’esemplare dimostrerebbe che le popolazioni di lupo starebbero riconquistando il loro spazio naturale, spazzando così via ogni notizia circa la loro estinzione.

L’esemplare è stato rinvenuto all’altezza del territorio di Tito, in prossimità del guardrail sul raccordo autostradale che collega Basilicata e Campania. E il rinvenimento rappresenterebbe anche la via di transito dei lupi per raggiungere Monte Li Foj a Picerno dai boschi della Sellata e Fossa Cupa.

Chiamati ad intervenire sul posto i Carabinieri Forestali delle Stazioni di Picerno e Trivigno. Sul posto anche il personale dell’Anas per gestire la viabilità durante le operazioni di rimozione della carcassa.

I Carabinieri Forestali hanno informato dell’accaduto il Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata, intervenuto con il personale sul posto. Sulla carcassa del lupo sono stati prelevati dei campioni di peli e bulbo che verranno studiati ed analizzati per una mappatura genetica.

Lo scorso marzo, nelle vicinanze, era stata rinvenuta la carcassa di un maschio giovane. Mentre quest’ultimo rinvenimento riguarda una femmina adulta. La lupa sarebbe morta a seguito di un impatto con un mezzo in transito.

– Claudio Buono –

Un commento

  1. Pasquale says:

    Finira’ come per i cinghiali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*