Si è concluso il Campo di Volontariato internazionale Rural Remake in Cuccaro Vetere -VOL-TEAM, organizzato dal Comune e dal Forum dei Giovani locale, coadiuvati dalle associazioni Lucania, Cilento Youth Union e Gazania APS. Il borgo cilentano per circa due settimane ha ospitato 12 giovani volontari provenienti da Germania, Francia, Spagna, Polonia, Ucraina e Italia. Sono stati coinvolti in un progetto di valorizzazione del patrimonio storico e culturale del Cilento, attraverso la pulizia, la conservazione e il miglioramento di antichi sentieri legati agli insediamenti dei monaci italo-greci.

In particolare, si è puntato a connettere il territorio di Cuccaro Vetere con la rete dei Cammini Bizantini, nella prospettiva di ampliarla, incrementando le opzioni per i camminatori e valorizzando i collegamenti tra i borghi dell’antico Cilento bizantino, lungo tragitti immersi nella natura da percorrere e vivere a piedi in sicurezza. A Cuccaro Vetere, almeno fino alla metà del XVII secolo, nelle chiese di San Nicola dei Greci e parzialmente di San Michele Arcangelo si celebrava in rito greco, tanto che Monsignor Bonito, Vescovo di Capaccio, intento a compiere l’opera di latinizzazione postridentina ordinò di bruciare i libri liturgici bizantini.

Straordinaria l’accoglienza riservata ai giovani ospiti dalla comunità locale, che attraverso l’azione messa in campo dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Aldo Luongo, supportata dal team locale di giovani e dagli operatori e dai cittadini mobilitatisi entusiasticamente, è riuscita a garantire un’organizzazione impeccabile e il successo dell’iniziativa. Rural Remake in Cuccaro Vetere – VOL-TEAM rinnova il sodalizio tra le associazioni Lunaria e Cilento Youth Union, arricchitosi del prezioso supporto dell’associazione Gazania, che cura il progetto Cammini Bizantini, e concretizzatosi nell’ennesimo campo di volontariato realizzato nel Cilento, all’insegna dei consueti obiettivi: promuovere il protagonismo giovanile attraverso la testimonianza dei valori della solidarietà e della responsabilità civica applicate alla crescita individuale e territoriale sostenibile.

Si è trattato dell’unico Campo di Volontariato internazionale giovanile organizzato nel Sud Italia, tra i 12 nazionali proposti da Lunaria. L’iniziativa è stata supportata dalla Regione Campania nell’ambito del programma Giovani in Comune, nonché dal progetto “Peers for Inclusive Communities”, promosso dalla UE nell’ambito del Corpo Europeo di Solidarietà. Quest’ultimo sostiene i giovani a partecipare a progetti che vanno a beneficio delle comunità, sia all’estero che nel proprio Paese, offrendo un’esperienza stimolante di crescita, nonché l’opportunità di apportare cambiamenti, sviluppando nel contempo capitale umano.

Abbiamo trovato un giardino segreto. Siamo riusciti a dargli nuova vita. Ora siamo lieti di restituirvi questo spazio, sperando che ne godrete come noi abbiamo goduto a crearlo” sono le parole incise sulla targa che campeggia presso l’area ristoro allestita sulle sponde del torrente Torna, con cui i volontari, entusiasti dell’esperienza vissuta e grati dell’ospitalità ricevuta, hanno voluto omaggiare la comunità di Cuccaro Vetere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.