gianni pacielloSi terrà domani, a Salerno, l‘udienza di convalida dell’arresto di Gianni Paciello, il ragazzo di 22 anni che domenica pomeriggio a bordo della sua BMW 520 ha ucciso quattro ragazzi, tra questi c’era anche suo fratello, che si trovavano davanti all’ingresso del bar New Club 2000 nella frazione di Silla.

L’udienza si sarebbe dovuta svolgere già questa mattina. Non è ancora chiaro quali siano i reali motivi del rinvio, inizialmente si pensava che fossero dovuti all’impossibilità da parte del 22enne di poter affrontare l’interrogatorio a causa delle sue condizioni di salute. Condizioni che comunque non destano particolari preoccupazioni. Sembra invece che la necessità di posticipare di un giorno l’interrogatorio sia stata dettata dalla difficoltà di trovare un avvocato che accettasse la difesa dell’autore di quella che sarà ricordata come la “strage di Sassano”.

incidente rotatoria silla sassano 01Domani, quindi, il GIP deciderà sulla convalida e sul capo di imputazione. Al momento quello formulato è l’omicidio volontario. Anche se c’è chi sostiene che un capo di accusa del genere potrebbe non reggere ed essere derubricato in omicidio colposo plurimo aggravato. In questo caso la pena sarebbe di gran lunga inferiore. Oggi sarà anche la giornata della verità per Gianni Paciello. Il giovane, infatti, dalla sera di domenica è piantonato in una stanza dell’ospedale San Leonardo di Salerno ed è tenuto sotto l’effetto dei sedativi. Domani i sedativi non gli saranno più somministrati e a Gianni Paciello prima dell’interrogatorio sarà portato a conoscenza di quelle che sono state le conseguenze del suo gesto insano: la morte di quattro ragazzi, la morte di tre suoi amici, Giovanni e Nicola Femminella e Daniele Paciello e la morte di suo fratello Luigi.

– Erminio Cioffi –


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*