Dopo circa due settimane dalla strage di Sassano, costata la vita a quattro giovanissimi ragazzi di Sassano, i fratelli Giovanni e Nicola Femminella e Daniele e Luigi Paciello, è stata rialzata la saracinesca del bar “New Club 2000”, teatro della tragedia.

Questa mattina, infatti, dei tecnici incaricati dalla Procura della Repubblica di Lagonegro, unitamente agli avvocati delle famiglie delle vittime e ai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, hanno effettuato dei rilievi sulla strada, sulla rotonda e all’ingresso del bar, presumibilmente per chiarire alcuni aspetti della dinamica dell’incidente. Dinamica che non presenta particolari zone d’ombra visto che esiste un video, registrato dalle telecamere di videosorveglianza installate dal Comune, che riprende attimo per attimo la folle corsa di Gianni Paciello a bordo della sua BMW. Un’auto trasformata in un proiettile che ha spazzato via la vita di quattro ragazzi fermi tranquillamente davanti all’ingresso del bar.

– Erminio Cioffi –


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*