Nel 2021 Anas in Basilicata, per la sola manutenzione programmata, ha progettato lavori per oltre 100 milioni di euro e prodotto oltre 35 milioni di euro per interventi di manutenzione programmata (dei quali oltre 10 per le nuove pavimentazioni) e circa 30 milioni di euro per le nuove opere.

Sono numeri importanti, che tracciano un bilancio assolutamente positivo dell’anno che sta per concludersi – ha affermato Carlo Pullano, Responsabile di Anas Basilicata – sia per quanto concerne le progettazioni tutte relative a interventi già finanziati (alcuni dei quali prenderanno il via già a partire dal prossimo anno), sia per quanto riguarda le produzioni nei cantieri attivi nonostante la pandemia che ha segnato negativamente, soprattutto, la prima parte dell’anno, nonostante le difficoltà negli approvvigionamenti per il caro delle materie prime. Da diversi anni a livello aziendale Anas è passata da una manutenzione straordinaria ad una manutenzione programmata, che tiene conto delle reali condizioni delle infrastrutture e dell’importanza delle direttrici, con l’obiettivo di abbandonare la logica dell’intervento saltuario in favore di attività programmate”.

Oltre al mantenimento dell’opera si punta ad aumentarne la durata nel tempo e a garantire all’utenza stradale maggiori standard di sicurezza e confort nel viaggio. Nella manutenzione programmata rientrano  i lavori lungo la SS407 “Basentana” dove è in corso l’intervento di realizzazione dello spartitraffico centrale, nell’ambito del quale quest’anno sono stati consegnati ulteriori 6 lotti (per un investimento complessivo di 38,7 milioni di euro). E’ di imminente approvazione anche il lotto B2B per oltre 6 milioni di euro per l’allargamento della sede stradale e la posa dello spartitraffico dal km 46,400 al 48,440. L’obiettivo per il 2022 è quello di riuscire a dotare di spartitraffico la quasi totalità dei 60 km di Basentana oggetto dell’intervento, con ultimazione dei restanti lavori entro la prima metà del 2023.

Un altro importante obiettivo raggiunto è stata l’eliminazione del cantiere sul Raccordo Autostradale 5 fra Potenza e Tito, nell’ambito di un più ampio intervento (investimento complessivo di 40 milioni di euro) che comprende in totale 13 viadotti del Raccordo tra i quali anche La Tora II, Centomani I e Centomani II; il senso unico alternato è stato ridotto al solo tratto in corrispondenza del viadotto La Tora I dove i lavori procedono celermente.

Per quanto attiene alle nuove viabilità relativamente alle realizzazioni in corso di esecuzione, proseguono a ritmo serrato i lavori della variante di Brienza (SS95VAR), con ultimazione prevista nel corso del prossimo anno per oltre 125 milioni di euro d’investimento complessivo. Proseguono inoltre le attività preliminari relative all’intervento di realizzazione della variante al tratto di Statale 18 tra Maratea e Sapri, per un investimento complessivo di circa 45 milioni di euro; i lavori consisteranno nella realizzazione di tratti in variante su due gallerie per un’estensione di circa 2 km complessivi, finalizzati a bypassare la porzione di viabilità statale soggetta a fenomeni di caduta massi. Sempre allo scopo di contenere i disagi per l’utenza, l’esecuzione delle attività entrerà nel vivo nel nuovo anno e le fasi lavorative e i conseguenti provvedimenti per la circolazione verranno preventivamente comunicati al territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.