Verrà istituito dal 1° gennaio 2018, su tutte le strade di competenza della Provincia di Salerno, il limite di velocità a 50 km/h che riguarderà tutti i veicoli che le percorrono, fatta eccezione per la S.P.430 “Cilentana” e per la S.P.417 “Aversana” su cui restano in vigore i limiti attualmente praticati.

L’ordinanza emanata da Domenico Ranesi, Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti dell’Ente di Palazzo Sant’Agostino, scaturisce dalle responsabilità in capo alla Provincia stessa per gli eventuali danni all’utenza causati da un’imperfetta manutenzione della piattaforma stradale che è già gravata dalla carente e in alcuni casi assenti manutenzione dovuta alle risorse che man mano negli anni si sono sempre più ridotte.

Alla mancanza di interventi sulle arterie provinciali si aggiunge il fatto che sistematicamente cunette e vegetazione presenti ai bordi laterali delle strade non vengono ripulite, nonostante attualmente la Provincia abbia impegnato, per svolgere le funzioni di propria competenza, 43 unità tra collaboratori e coordinatori tecnici di vigilanza stradale.

La ridotta disponibilità di personale, che al momento è irreversibile, è assolutamente insufficiente affinchè si possa ottenere un risultato apprezzabile e garantire la transitabilità delle strade in sicurezza, tenuto conto che il rapporto tra personale e strade di competenza è di una unità ogni circa 58 km di arteria assegnata (la Provincia di Salerno si occupa di circa 2500 km di rete stradale).

L’arrivo dell’inverno e di piogge abbondanti e basse temperature risulterebbero, dunque, sicuramente poco compatibili con gli attuali limiti di velocità previsti e con lo stato complessivo delle piattaforme stradali del Salernitano. Di qui la decisione dell’Ente e l’ordinanza del Dirigente Ranesi che tende esclusivamente alla salvaguardia della pubblica incolumità di chi quotidianamente viaggia lungo le Strade Provinciali di quello che è un territorio molto esteso e, purtroppo, che maggiormente ha subìto le conseguenze derivanti dai tagli alla spesa pubblica.

– Chiara Di Miele –

9 Commenti

  1. La Provincia di Salerno, che ha competenza in materia di Trasporto Pubblico su gomma, DEVE, immediatamente, far MODIFICARE gli ORARI degli AUTOBUS di LINEA che percorrono le strade di sua competenza. I TEMPI di PERCORRENZA degli autobus si ALLUNGHERANNO. Se NON viene fatto ciò ci sarà un GRAVISSIMO problema di SICUREZZA STRADALE. Nel Vallo di Diano, nel tratto tra Polla e Montesano S/M della linea Sicignano -Lagonegro, i TRENI, facendo restare aperti SOLO i passaggi a livello sulle strade Statali, Regionali e Provinciali, i TRENI possono viaggiare a 110 km/ora! Tra Polla e Sicignano ad 80-85 Km/ ora! Basterebbe SOLO questa considerazione per far capire che il TRENO è INDISPENSABILE anche per i collegamenti NEL Vallo di Diano, oltre che per quelli con il resto d’Italia.

  2. Altro che tutela della pubblica incolumità, questo è solo un malsano tentativo della Provincia, quale ente proprietario della strada, di evitare responsabilità in caso di incidente causato dalla cattiva e/o mancata manutenzione delle strade. Insomma, invece, di adoperarsi per mettere le strade in sicurezza stanno tentando di scaricare sull’utente la loro inefficienza. Faccio notare che, addirittura, sulla SP Teggiano-Polla è stato imposto un limite di velocità pari a 30 KM/H, il tutto, ovviamente, a discapito degli automobilisti che, non solo rischiano multe salatissime, ma anche di non essere risarciti in caso di danni conseguenti a sinistro stradale.

  3. mariassunta says:

    Semplice…non vogliono più stare appresso a tutte le denunce che arrivano e invece di aggiustare le strade abbassano il limite a 50km/h. Tra 5 anni lo metteranno a 30km/h

    • Angelo Barone says:

      Semplice…. Se non appartenessimo alla razza italia dei”PECORONES”….. Probabilmente avremmo fatto già uno sciopero fiscale…. Ma siccome ci piace fare le rivoluzioni seduti sul divano…. Allora ben venga la regola antica che mi diceva il vecchio….. :tre su i putienti…. U papa…. U re…. E chi nu teni nienti…..!!!!
      E con questa gentaglia di S_politicanti…. Se la gode sulu chi nu teni niente!!!!!

  4. cioè, secondo la provincia, già non si rispetta il limite di 90 km/h o 70 km/h ora vogliono far rispettare i 50? Ma i soldi del bollo che io (come tanti) pago dove vanno a finire?

  5. Che vergogna..invece di curare la manutenzione mettono limiti e magari autovelox vergognatevi siete solo una massa di incapaciiii!!!..

  6. Ma i soldi delle tasse automobilistiche, dei passi carrai e delle insegne se li intascano tale e quale o saranno ridotto anche quelle??? In un paese civile si adeguano le strade ai limiti di velocità non i limiti di velocità alle strade!!!

  7. Caspita che genio questo!! Dove vive sto peones??
    Domenico Ranesi…….un nome una garanzia x le casse & tasche della provincia & company!!!
    Povera ITALIA!!

  8. Ah questa sarebbe la soluzione? Mettere limiti che non rispetterà mai nessuno come sulla sp39?
    La provincia pensa solo a evitare di pagare risarcimenti, della sicurezza delle persone non gliene frega niente

Rispondi a Grazia Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*