Stop al bivacco a Roscigno Vecchia. E’ quanto ha deciso il sindaco Pino Palmieri emanando un’ordinanza con la quale, a partire da ieri e fino al 31 dicembre, vieta “bivacco, campeggio e accampamento anche mediante veicoli di ogni genere trasformati in abitazione, ancorché temporanea, nonché di tende, coperture e o costruzioni varie”.

Il provvedimento del primo cittadino si è reso necessario perchè sul territorio comunale, e in particolare a Roscigno Vecchia, non esistono aree attrezzate per queste attività e mancano i servizi che consentano il rispetto delle norme sull’igiene e la pubblica incolumità.

L’occupazione di queste aree, si legge nell’ordinanza, ha comportato una serie di problematiche come l’abbandono incontrollato dei rifiuti, l’accensione di fuochi e gli sversamenti di materiali inquinanti e, dal punto di vista della sicurezza pubblica, il danneggiamento al patrimonio.

I trasgressori rischiano multe fino a 500 euro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.