Dopo 32 giorni lo Sporting Sala Consilina ritrova il campo e lo fa riprendendo da dove aveva lasciato con una rotonda e limpida vittoria.

Di certo l’avversaria, il fanalino di coda Fondi, non era di certo un ostacolo insormontabile ma rimanere ai box per quasi un mese ed avendo solo pochi allenamenti nelle gambe non era semplice ripartire ma la truppa cara al patron Giuseppe Detta, agli ordini del tecnico Darci Foletto, ha dimostrato di essersi lasciata alle spalle il brutto momento legato Covid-19 che ha interessato tutta la squadra.

I primi minuti nel testa coda con la formazione laziale, Gallon e soci sono apparsi un po’ contratti tanto che hanno impiegato quasi 5 minuti per sbloccare il risultato e ci ha pensato Ortega, bomber indiscusso del team gialloverde che alla fine ha fatto segnare ben quattro volte il suo nome nello score dei marcatori che lo portano a quota 33 nella speciale classifica dei cecchini davanti al compagno Brunelli che invece ha fatto “solo” un tris e per lui sono 31 reti in stagione.

Al Fondi, arrivato a Sala Consilina con una formazione rimaneggiata e con diversi giovani di buone speranze, non è rimasto altro che contenere i danni e alla fine ha realizzato anche due reti entrambe nella prima frazione con Caparone e il capitano Lamante e con la griffe di Bavaresco si è andati al riposo sull’8-2.

Nella ripresa Foletto ha fatto girare tutti i titolari ad eccezione di Vavà rimasto in tribuna perché squalificato. Nel secondo tempo le altre due marcature di Trezza e Morgade che fanno giungere ancora una volta la squadra in doppia cifra per il definitivo 10-2.

Con i tre punti lo Sporting Sala Consilina sale a quota 57 a meno due dalla vetta momentaneamente in mano al Benevento. E sabato, nel secondo recupero sul campo dell’Aprilia, potrebbe esserci il sorpasso ma su questo ci va cauto il tecnico Foletto: “Non sarà facile nonostante la classifica condanni il team laziale sarà necessario offrire una prova di carattere per non gettare alle ortiche una stagione e arrivare a centrare l’obiettivo che ci siamo prefissi ad inizio stagione approdare in serie A2, ma ora testa ad Aprilia, dove rientra il capitano Vavà per mettere un altro tassello nel puzzle della promozione”.

– Redazione Sportiva –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*