“Sport e periferie”. 900mila euro per edilizia sportiva ad Atena Lucana e al Centro Sportivo Meridionale



































Il Consorzio Centro Sportivo Meridionale – Bacino SA3, il Comune di Atena Lucana e quello di San Gregorio Magno hanno ottenuto tre finanziamenti nell’ambito di “Sport e periferie”, il fondo istituito dal Governo per realizzare interventi edilizi per l’impiantistica sportiva volti, in particolare, al recupero e alla riqualificazione degli impianti esistenti. 248 sono i Comuni destinatari del finanziamento in tutta Italia.

Il progetto individua come finalità il potenziamento dell’agonismo, lo sviluppo della relativa cultura, la rimozione degli squilibri economico-sociali e l’incremento della sicurezza urbana.

Il Piano degli interventi Pluriennali è stato elaborato dopo un’indagine condotta dal CONI su tutto il territorio nazionale, in cui ha invitato chiunque a segnalare eventuali proposte di intervento. Su questa base, la Giunta Nazionale del CONI ha ritenuto di garantire la più ampia diffusione degli interventi su tutto il territorio italiano e la pratica di quanti più sport possibili, adottando criteri di politica sportiva diretti ad assicurare il numero maggiore di interventi, con una tutela specifica per i piccoli Comuni, la presenza del numero maggiore di discipline sportive, con particolare riferimento alle discipline olimpiche e la sostenibilità economica alla luce della popolazione residente nel Comune sul cui territorio incide l’impianto sportivo.








Il Dipartimento per Affari Regionali e le Autonomie della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha quindi comunicato agli Enti partecipanti la graduatoria e i relativi finanziamenti approvati. Al Consorzio Centro Sportivo Meridionale – Bacino SA3 spettano 470.000 euro, 432.100 euro al Comune di Atena Lucana e 373.549 al Comune di San Gregorio Magno.

Tra i Comuni beneficiari anche quello di Vietri di Potenza dove, grazie ad un progetto voluto dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Christian Giordano che prevede la realizzazione di centro sportivo e di una piscina pubblica all’aperto, è stato approvato il finanziamento di 500.000 euro. La piscina verrà realizzata in contrada Mosileo, nell’area ex Tendopoli, da troppo tempo in stato di abbandono. “Siamo davvero soddisfatti – commenta Giordano – perché il valore aggiunto del progetto è rappresentato dal recupero dell’area, da troppo tempo in stato di abbandono, presso cui sorgerà la struttura. Non c’era modo migliore per celebrare il nostro secondo anniversario”.

– Chiara Di Miele –





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*