Un atto deprecabile e inumano quello accaduto ad Eboli vicino al Convento di San Pietro alli Marmi.

Come si legge sul quotidiano “La Città di Salerno”, infatti, domenica sera è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco e degli agenti della Polizia Municipale per salvare un cucciolo di cane al quale erano state spezzate le zampe.

Il cane, il cui padrone è un sacerdote, era stato buttato al di là di un cancello all’interno di una proprietà privata. I caschi rossi, grazie ad una scala, sono riusciti ad entrare e a trarre in salvo il cucciolo i cui latrati di dolore avevano poco prima attirato l’attenzione di una bambina in compagnia della mamma che ha allertato i soccorsi.

Il cane successivamente è stato trasferito a Napoli per essere curato. Sono in corso le indagini per risalire al responsabile del gesto.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.