I Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretti dal Capitano Francesco Manna, hanno dato esecuzione a due distinti provvedimenti restrittivi emessi dal Tribunale di Salerno nei confronti di due persone già tratte in arresto nel territorio cilentano per spaccio di sostanze stupefacenti.

E’ il caso di una 46enne, di nazionalità rumena, domiciliata a Montecorice, già tratta in arresto nel 2016 quando venne sorpresa ad Agropoli con un ingente quantitativo di droga, che è stata raggiunta da decreto di accompagnamento in carcere emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Salerno, eseguito dai militari della Stazione di Perdifumo. Alla donna, a seguito della recente sentenza, è stato infatti sospeso il beneficio dell’affidamento in prova cui era sottoposta, e dovrà espiare una condanna definitiva superiore ai 4 anni di reclusione.

L’altro è invece un 28enne pregiudicato di Capaccio Paestum, agli arresti domiciliari in quanto tratto in arresto nel gennaio del 2018 per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, che negli scorsi giorni è stato sorpreso fuori dall’abitazione dove si trovava ristretto, violando così le prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria. Al 28enne è stata quindi inasprita la misura fino a quel momento in atto.

I due arrestati sono stati associati presso il Carcere di Salerno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*