Sono arrivate le sentenze per il processo “Prison break” confermando le ricostruzioni fatte dalla Procura Antimafia sul sistema criminale con base nel carcere di Fuorni e nei territori di Salerno e Nocera Inferiore.

Come si legge sul quotidiano “La Città”, per il doppio asse criminale che gestiva lo smercio di droga all’interno del carcere e nel territorio di Nocera Inferiore il Giudice per l’udienza preliminare ha condannato a 17 anni e 8 mesi il nocerino Michele Cuomo considerato vertice dell’omonima cosca, 16 anni e 6 mesi per Domenico Rese, 17 anni e 8 mesi per Mario Tortora. Condanna per 15 anni e 6 mesi per Luigi Albergatore che era alla giuda del gruppo dei salernitani, 7 anni e 2 mesi per Vito D’Acunzo e sempre 7 anni e 4 mesi per Michele Nocera ritenuti suoi luogotenenti.

Condannati a 7 anni e 4 mesi Luigi Vicidomini ed a 4 anni e 2 mesi Mario Comitini per il quale è caduta l’accusa di associazione. Sono stati dati 4 anni e 2 mesi a Matteo Grande, 6 anni e 10 mesi a Mirko Limodio, 7 anni e due mesi a Camillo Fedele, 9 anni e 4 mesi a Giacomo Lamberti, 7 anni e 4 mesi a Filippo Boffardi, 7 anni e 10 mesi a Giuseppe Petti, 4 anni e 4 mesi a Demetrio Sartori, 6 anni e 10 mesi a Pietro Villani, 4 anni e due mesi a Gennaro Camanzo e 3 anni e 4 mesi all’agente di Polizia Penitenziaria Pietro D’Auria.

Il Giudice per le udienze preliminari ha condannato a 4 anni e 4 mesi Anna Maria Barbetta e Giuseppina Caggegi e ha disposto l’assoluzione per Giuseppe D’Auria accusato di fornitura di droga. Condanne per 5 anni e 4 mesi per Angela Amoretti, 6 anni e 4 mesi per Annamaria Teodosio, 4 anni e 8 mesi per Emiliano Nocera, 1 anno e 6 mesi per Carmela Principe, 1 anno e 6 mesi per Andrea Tortora, 1 anno e 4 mesi per Gaetano Cavallaro, 3 anni e 8 mesi per Vincenzo D’Addio, 4 anni e 6 mesi per Luigi Pastore, 4 anni e 2 mesi per Andre D’Elia e con il non luogo a procedere per Angelo Moretti.

  • Articolo correlato:

22/02/2021 – Spaccio di droga e mercato dei cellulari nel Carcere di Salerno. 47 persone arrestate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano