Il Comune di Polla riconosce, promuove e valorizza il ruolo degli operatori impegnati a supporto delle famiglie che, soprattutto in questo momento estremamente delicato in cui le scuole di ogni ordine e grado rimangono sospese per le attività didattiche, si trovano nell’esigenza di reperire persone affidabili e preparate a cui lasciare i propri figli, sia per situazioni occasionali, sia per situazioni maggiormente continuative. Su proposta dell’assessore comunale Federica Mignoli, l’Amministrazione guidata dal sindaco Loviso ha istituito l’Albo Comunale per Baby sitter, un servizio molto utile offerto alle famiglie, con un corso di formazione per l’iscrizione all’albo di figure qualificate di riferimento.

L’idea alla base di questo progetto – si legge in delibera – è che la cura familiare, culturalmente percepita come un fatto essenzialmente privato, debba comunque essere oggetto di attenzione e di sostegno da parte delle Istituzioni, perché deve esistere sempre una responsabilità condivisa tra la famiglia e la comunità in merito all’educazione dei bambini, tenuto conto che entrambe sono chiamate direttamente ad intervenire nella costruzione degli uomini del domani”.

L’iscrizione all’albo da parte dei soggetti interessati vuole garantire alle famiglie la disponibilità di personale formato e adeguato, professionalmente adatto a prendersi cura dei bambini. Resta ovviamente in capo alla famiglia la scelta dell’operatore che maggiormente incontra la simpatia e la fiducia della famiglia stessa.

Strettamente collegata all’iscrizione all’Albo è la partecipazione dei futuri baby sitter ad un corso gratuito da organizzare con gli organi preposti nell’ambito della collaborazione interistituzionale esistente a Polla (Consorzio Sociale, Centri per l’infanzia, Scuole per l’infanzia).

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*