I Carabinieri della Stazione di Badia, in provincia di Bolzano, hanno rintracciato e arrestato un 32enne di Sanza destinatario di un ordine di carcerazione per l’esecuzione di una pena detentiva.

Nove anni fa a Portoferraio, in provincia di Livorno, nei pressi di una discoteca i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile fermarono due giovani e, dopo averli perquisiti, trovarono complessivamente quasi due etti di marijuana e una dose di cocaina. I due, tra cui il 32enne valdianese, furono arrestati per detenzione di droga ai fini di spaccio. Dopo qualche giorno di custodia cautelare, tornarono liberi.

La giustizia nel frattempo ha fatto il suo corso e così la pena, inizialmente sospesa, è divenuta effettiva per altri comportamenti illeciti che hanno fatto venir meno la sospensione condizionale.

Nel frattempo il cuoco sanzese ha girato di ristorante in ristorante fino ad approdare in una struttura di Badia. Il Tribunale ha notificato l’ordine di carcerazione per l’esecuzione della pena di un anno, 5 mesi e 27 giorni di reclusione. Il 32enne, che è solito fare la stagione invernale in Val Badia, è stato rintracciato nell’albergo dove lavorava.

Dopo le formalità di rito e i rilievi foto-dattiloscopici presso la Compagnia Carabinieri di Brunico, è stato accompagnato nel Carcere di Bolzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano