I Carabinieri della Stazione di Muro Lucano hanno arrestato in flagranza di reato un 57enne del posto ritenuto responsabile di inosservanza delle prescrizioni inerenti la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno, nonché guida in stato di ebbrezza e con patente revocata.

I militari nei giorni scorsi hanno proceduto al controllo di un’auto notata mentre effettuava manovre anomale e pericolose. Dai primi accertamenti è emerso che il conducente era sprovvisto di patente di guida in quanto gli era stata revocata a seguito della misura di prevenzione della sorveglianza speciale. L’uomo, inoltre, si è mostrato piuttosto irrequieto ed è apparso in evidente stato di ebbrezza alcolica.

Dopo aver richiesto l’ausilio di un altro equipaggio a bordo di una Gazzella dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Melfi, dotata di etilometro, è stato possibile accertare che il 57enne effettivamente aveva un tasso alcolemico ben 3 volte superiore al limite consentito.

A questo punto l’auto è stata perquisita ed al suo interno sono state trovate due asce, due martelli ed una falce che l’uomo trasportava senza alcun giustificato motivo e in palese violazione del divieto che gli era stato espressamente imposto dal provvedimento.

Successivi approfondimenti, infine, hanno consentito di verificare che l’uomo aveva più volte violato anche l’ulteriore prescrizione di non contattare, con nessun mezzo, alcuni suoi familiari che in passato erano stati oggetto di maltrattamenti.

Al termine degli accertamenti il 57enne è stato arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano