I Carabinieri della Stazione di Olevano sul Tusciano, coordinati dalla Compagnia di Battipaglia, al comando del Maggiore Vitantonio Sisto, hanno denunciato due donne: si tratta di J.K.B., 43enne polacca e C.E., 61enne residente a Salerno, per frode in materia di Reddito di Cittadinanza.

Nello specifico, la Stazione di Olevano sul Tusciano ed i Servizi Sociali hanno fatto un accesso presso l’abitazione di alcuni anziani disabili per una sospetta situazione di degrado. I due, però, stavano bene ed erano assistiti da una coppia di badanti.

La coppia era composta dalla 43enne polacca e dal compagno 43enne, di Salerno. Dagli accertamenti è emerso che la donna percepiva il Reddito di Cittadinanza oltre ad uno stipendio di oltre mille euro fornito dagli anziani insieme a vitto e alloggio. Qui è scattata la prima denuncia.

Il compagno, invece, pur non percependo il Reddito di Cittadinanza è risultato ancora a carico come figlio nello stato di famiglia della 61enne di Salerno, che percepisce dunque il Reddito di Cittadinanza maggiorato.

L’Inps, prontamente informato, ha sospeso il beneficio di entrambi i percettori. I Carabinieri continuano l’impegno contro i furbetti del Reddito di Cittadinanza.

Gli anziani, occorre segnalare, risultavano ben accuditi e stanno bene.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.