tar salernoLa soppressione della sezione distaccata del Tar di Salerno è legge. Lo ha deciso il governo con il decreto legge n. 90 del 24 giugno scorso, entrato in vigore nella giornata di ieri.

Il decreto legge, all’articolo 18, prevede, dal prossimo 1 Ottobre, la soppressione di alcune sedi dei Tribunali amministrativi regionali, tra cui quella di Salerno. A nulla è valsa, quindi, la visita del ministro Orlando a Salerno.

Gli esponenti del Pd annunciano battaglia per tentare di ottenere, in sede di conversione, la modifica dell’articolo 18.

“Ritengo inopportuna e contraria – ha dichiarato il deputato salernitano del PD Simone Valiante – ai criteri di razionalizzazione della giustizia amministrativa la soppressione dal prossimo 1 ottobre, fra le altre previste, della Sezione del Tribunale Amministrativo Regionale di Salerno, peraltro sede di Corte d’Appello e con un ragguardevole contenzioso. Lo snellimento e l’accelerazione della giustizia amministrativa non sarebbero favoriti da tale soppressione, ma, al contrario, risulterebbero fortemente pregiudicati e compromessi. Ricordo che la provincia di Salerno è una tra le più estese e popolose, con più di 1milione di abitanti, dell’intero Paese e il trasferimento di migliaia di pratiche presso altre sedi già congestionate, comporterebbe certamente prevedibili difficoltà sia logistiche che organizzative, penalizzando il servizio pubblico e l’interesse dei cittadini”.

Sconcerto per la dedcisone assunta dal Governo è stato espresso anche dal consigliere regionale Donato Pica secondo il quale “Bisogna fare di tutto per contrastare l’opera di indebolimento che sta avvenendo in provincia di salernoriguardante le strutture giudiiziarie poste a tutela del bene comune. Azioni che bisogna mettere in campo con fermezza e decisone, prima che ci esproprino anche di altre strutture”

https://farm8.staticflickr.com/7336/13145563614_96da13def9.jpg

“Renzi – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone – ha soppresso anche la sede del TAR di Salerno. Dopo l’Ente Provincia, il Tribunale di Sala Consilina, la Camera di Commercio il centrosinistra continua a smantellare le Istituzioni della provincia di Salerno. Bisogna riconoscere che è stata veramente molto proficua la visita del Ministro Orlando al Comune di Salerno: le raccomandazioni ricevute e quelle inoltrate al Premier hanno prodotto un salvifico effetto. Per citare il Prefetto Reppucci potremmo dire: la solita diarrea di parole e stitichezza di risultati. Ora i parlamentari salernitani del PD che sostengono Renzi cosa faranno? I soliti ignoti. Gli amministratori locali del PD sempre pronti a fare battaglie nell’interesse del territorio cosa diranno? Quando non c’è strumentalizzazione politica da fare cala il silenzio”.

– redazione –


 

Commenti chiusi