Nei giorni scorsi la Stazione dei Carabinieri di Santa Cecilia coordinata dalla Compagnia dei Carabinieri di Eboli al comando del Capitano Emanuele Tanzilli ha denunciato una 62enne originaria di San Giuseppe Vesuviano.
La donna, titolare di un’azienda bufalina situata in localita Torre paladino di Eboli, è stata denunciata per smaltimento illecito di reflui zootecnici. Nello specifico è stato individuato un condotto utilizzato per lo scolo dell’acqua piovana dove confluiva una parte degli scarti zootecnici prodotti dall’azienda.

Questo condotto andava ad alimentare il canale consortile che durante il suo percorso veniva utilizzato da diverse aziende per l‘irrigazione dei prodotti ortofrutticoli e sfociava nel fiume Sele a distanza di circa 1 km dal Mar Tirreno.

Questa attività è nata a seguito di diverse segnalazioni giunte dai cittadini e proprietari delle aziende agricole che hanno segnalato come l’acqua in diverse occasioni, oltre ad avere colori strani, emanava odori nauseabondi. L’individuazione dell’azienda è stata possibile grazie all’utilizzo dei droni dei Vigili del Fuoco.

La titolare è stata denunciata e dovrà rispondere per il reato previsto dall’art 137 dlgs 152/2006 in materia di rifiuti e inquinamento ambientale.

– Claudia Monaco – 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*