Anche a Piaggine è stata consegnata la compostiera di comunità, un macchinario utilizzato per accelerare il naturale processo di compostaggio a cui vengono sottoposti i rifiuti organici. Infatti tra il grande impianto industriale e la compostiera domestica si colloca proprio l’attività di compostaggio di comunità.

Stamattina è stata consegnata la compostiera di comunità – fa sapere il sindaco Guglielmo Vairo -. Nelle prossime settimane verranno espletate le procedure per adeguare funzionalmente l’isola ecologica all’attività di compostaggio. A breve verrà consegnata una casetta ‘ecodomus’ dove alloggiare i macchinari; verranno effettuati lavori edili; verrà chiesta autorizzazione ad ARPAC. L’attività di compostaggio ridurrà costi di smaltimento e trasporto del rifiuto organico che costa al Comune di Piaggine circa 30.000 euro/anno. Il progetto è stato realizzato grazie alla partecipazione del Comune ad un bando della Regione Campania“.

La caratteristica del territorio italiano e la presenza di tanti piccoli  comuni distanti dagli impianti di compostaggio rende questa soluzione particolarmente interessante anche dal punto di vista economico, come spiegato proprio dal primo cittadino nel sottolineare l’abbattimento dei costi di smaltimento.

– Chiara Di Miele –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*