L’azienda di trasporti Sita saluta la CampaniaQuesta mattina, infatti, è stata aperta dalla società la procedura di mobilità per i 440 dipendenti di Sita Sud a causa delle difficoltà riscontrate dall’azienda nella gestione dei servizi con la Regione Campania e con le Province di Napoli, Salerno ed Avellino. Il servizio verrà interrotto a partire dal 1° agosto: a renderlo noto è l’amministratore di Sita Sud, Giuseppe Vinella.

“È incomprensibile come sia possibile – dichiara l’assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella – che, mentre è ancora in corso un iter condiviso da tutte le amministrazioni coinvolte e dalla stessa società SITA, iter che richiede ancora la chiusura del procedimento espletato secondo quanto le norme richiedono e che ha fatto di tutto per andare incontro alla società, a pochi giorni dalla trasmissione della memoria tecnica alla SITA per ricevere le sue controdeduzioni, la risposta sia una lettera di un avvocato e l’annuncio della messa in mobilità di 439 lavoratori creando sconcerto in tante famiglie. La SITA resta, se continua a rifiutare la firma del contratto, sotto obbligo di servizio pubblico”.

“Abbiamo già chiesto, insieme alla Filt Cgil Campania – afferma  Franco Tavella, segretario generale Cgil Campania – un incontro urgente al presidente Caldoro per discutere del futuro della Sita. Aspettiamo risposte immediate. Diversamente, siamo pronti a mettere in campo tutte le iniziative di protesta sindacale per evitare l’ennesimo smacco al trasporto pubblico locale e nuovi, enormi disagi per i cittadini”.

redazione


Commenti chiusi