E’ tempo che tutte le scuole del Sud Italia e delle isole comincino seriamente a coordinarsi tra loro e che le industrie del settore si rendano conto che il Sud Italia rappresenta uno dei bacini specializzandi più grandi, se non il più grande, dell’intera penisola”. Così la dottoressa Giovanna Scala, rappresentante del Sud e Isole della Rete Tam, che ha indetto una riunione che si è tenuta martedì 18 febbraio presso l’Istituto “Isabella d’Este Caracciolo” di Napoli, in cui svolge il ruolo di Dirigente Scolastico da oltre cinque anni.

Alla riunione erano presenti dei docenti delegati del “Marco Tullio Cicerone” di Sala Consilina invitati dalla Dirigente Scala a prendere parte alla Rete TAM del Sud Italia e Isole al fine di colmare quel divario fra diplomati e posti vacanti in azienda. Scopo della riunione è stato quello di sollecitare ancora una volta tutti gli istituti del Mezzogiorno a prendere atto dell’importanza di organizzare il proprio impegno in maniera coordinata, al fine di mettere in pratica una formazione scolastica atta ad incrementare l’inserimento dei giovani diplomati nel mondo del lavoro.

A seguito della conferenza stampa del Sistema Moda Italia – Federazione Tessile Moda aderente a Confindustria è emersa la necessità di una collaborazione più incisiva tra la Rete e le industrie del settore: la forte carenza di personale specializzato, pari a oltre 47mila operatori, va colmata con immediatezza, al fine di poter impiegare tali unità operative entro i prossimi 3 anni. Per fare ciò è divenuto necessario organizzare degli incontri territoriali di coordinamento per diffondere tra le scuole ad indirizzo Moda la possibilità di aderire alla Rete Tam e di organizzare futuri eventi. Necessità evidenziata anche in occasione della recente riunione tenutasi a Firenze, in concomitanza con il PITTI Moda.

L’ordine del giorno ha previsto il resoconto della conferenza stampa SMI e PITTI Moda al concorso nazionale della Rete, per poi focalizzarsi sulle 47mila figure tecniche richieste dalle aziende del settore Moda da specializzare e sull’imminente evento Rete Tam Sud e Isole. All’unanimità si è deciso di creare un sistema di mobilità sia per i docenti che per gli studenti, un portale di coordinamento attraverso il quale informare le famiglie, e di organizzare un evento Rete TAM Sud e Isole.

La Dirigente scolastica del “Cicerone”, Antonella Vairo, ha aderito con grande entusiasmo all’iniziativa con la speranza di portare avanti anzitutto un gemellaggio con l’Istituto “d’Este Caracciolo” ma soprattutto per permettere agli studenti presenti e futuri del Sistema Moda di partecipare a un’imperdibile opportunità che vede protagonista un paradosso tipico del nostro secolo, “tanto lavoro e pochi studenti“.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*