Il Sindacato Azzurro, l’organizzazione sindacale regolarmente costituita all’interno della Ergon con a capo il segretario generale Vincenzo Guidotti e il dirigente provinciale Paolo Planzo, reagisce alla procedura di licenziamento per i 46 dipendenti, avviata dalla stessa società addetta alla raccolta dei rifiuti del Vallo di Diano.

A tal proposito è stata presentata una diffida, dove emerge chiaramente che il provvedimento di licenziamento non può essere avviato per alcuni dipendenti, in quanto erano e rimangono dipendenti del consorzio regionale denominato Centro Sportivo Meridionale Sa3, di cui la Ergon è una società partecipata.

Pertanto, secondo il sindacato, l’amministratore delegato della società, Fabio Condemi, è privo di legittimazione attiva nei confronti dei lavoratori del consorzio.

La diffida è stata inviata anche al Tribunale di Lagonegro e alla Giunta Regionale della Campania. Un punto di  svolta si raggiungerà forse domani 8 febbraio, quando, intorno alle 16,  parte dei 46 dipendenti a rischio licenziamento incontreranno a Polla, nella sede dell’Ergon, i sindacati.

– Justine Biancamano –

 

 

Diffida Ergon pagina1 Diffida Ergon pag Diffida Ergon pag


  • Articolo correlato:

02/02/2018 – Dipendente della Ergon diffida la società. Attivata la procedura per rendere effettivi 46 licenziamenti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*