È stato approvato ieri pomeriggio, all’unanimità, dal Consiglio comunale di San Giovanni a Piro un protocollo d’intesa con il Comando Carabinieri di Sapri, Stazione di San Giovanni a Piro, per la tutela del territorio attraverso l’impianto di un sistema di videosorveglianza formato da telecamere di ultima generazione.

Il progetto, costato quasi 50mila euro, ha comportato l’installazione di telecamere a San Giovanni a Piro e nelle due frazioni di Bosco e Scario, dove sono state predisposte due telecamere, per un totale di quattro punti di videosorveglianza in tutto il Comune.

Voglio ringraziare il Comandante della Stazione dei Carabinieri, il Maresciallo Roberto Ricotta, per aver accettato la proposta di questo municipio – afferma il sindaco Ferdinando Palazzo –voglio ricordare che grazie all’ottimo operato dei Carabinieri, l’estate scorsa abbiamo avuto un solo tentativo di furto non concretizzatosi. Lo scopo di queste telecamere è proprio quello di dotare il Comune di San Giovanni a Piro di infrastrutture valide e capaci di aiutare il Comando dei Vigili Urbani e quello dei Carabinieri, e tutte le forze dell’ordine che ne vogliano usufruire, a ridurre al minimo le attività delinquenziali e di garantire sempre di più la tutela del territorio e delle nostre case”.

Dello stesso avviso il Maresciallo Roberto Ricotta, presente al Consiglio Comunale:“L’installazione di questi punti di videosorveglianza garantiranno una maggiore sicurezza e tranquillità del territorio oltre a rappresentare un deterrente per tutti coloro che intendono commettere atti illeciti e delinquenziali”.

– Maria Emilia Cobucci – 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*