Amichevole di calcio per dire “no” al razzismo. Si è svolta presso lo Stadio sportivo comunale di Sicignano degli Alburni l’amichevole tra i giocatori della U. S. Sicignano e i giovani immigrati libici e siriani ospiti del Centro di Accoglienza “Park Hotel”.

La partita ha visto tanti giovani scendere in campo e terminare con un punteggio di 1 a 4, decretando la vittoria dei ragazzi africani. Un messaggio di pace quello partito da Sicignano degli Alburni, per dire a gran voce e tutti insieme: “no” ad ogni forma di razzismo.

Soddisfatto anche il Mister della U.S. Sicignano, Antonio Mandia che definisce la partita come un “messaggio di pace e speranza”. Un paese, Sicignano degli Alburni, che ancora una volta ritorna a contraddistinguersi per l’accoglienza verso i fratelli profughi.

– Mariateresa Conte –


 

Un commento

  1. Il Fair Play deve andare di moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*