Dopo un tira e molla, il Prefetto di Salerno, Gerarda Maria Pantalone, a  seguito delle dimissioni  rassegnate da otto  consiglieri  su  dodici  e  tenuto  conto  della  impossibilità  della  surroga,  ha  disposto  la sospensione  del  Consiglio  Comunale  di  Sicignano  degli  Alburni  ed  ha  nominato Commissario  prefettizio  per  la  provvisoria  amministrazione  del  Comune,  in  attesa  del decreto  di  scioglimento  del  Consiglio  da  parte  del  Presidente  della  Repubblica,  il  Vice Prefetto Vincenzo Amendola.

Il provvedimento è stato assunto in seguito alla decisione dei consiglieri Nino Citro, Donato Caleo, Antonio Valitutto, Nicola Turco, Antonio Chiariello, Giovanni Massa, Vincenzo Rosolia e Margherita Siani di rinunciare alla carica in assise cittadina, in segno di protesta nei confronti del sindaco Alfonso Amato che aveva ipotizzato di destinare lo storico palazzo Belvedere per ospitare migranti. Un’iniziativa contro la quale si erano schierati otto consiglieri di maggioranza che nella giornata del 6 agosto hanno protocollato le loro dimissioni determinando così lo scioglimento del consiglio comunale e la decadenza dalla carica di sindaco di Amato.

– redazione –


– Articoli correlati –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*