Chiedono che la Regione Campania e la autorità competenti intervengano per tutelare il bestiame nei pascoli, gli allevatori di Sicignano degli Alburni, preoccupati per la presenza di un branco di lupi, che da circa tre mesi si aggira nei boschi e nei pascoli situati ai confini con l’area protetta del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

In pochi giorni i lupi hanno sbranato un vitello e fatto sparire una mucca – spiega Giuseppe Fernicola, che insieme alla moglie Rosa gestisce uno dei più grandi allevamenti di bovini allo stato brado situato negli Alburni, a ridosso del fiume Bianco a Buccino e dell’autostrada A2 del Mediterraneo a Sicignano – Nella nostra azienda abbiamo 50 capi di bovini, ma siamo preoccupati perché la presenza di un branco di lupi che si aggira tra la mandria rischia di uccidere il bestiame”.

I lupi minano la nostra unica fonte di reddito che è l’allevamento – dicono gli allevatori Il problema interessa diverse aziende di ovini e bovini del territorio. Chiediamo l’intervento delle autorità competenti per tutelare sia gli allevatori che i lupi dall’estinzione”.

Intanto gli allevatori stanno presentando le richieste di risarcimento danni, mentre sulla vicenda fa chiarezza anche il veterinario dell’Asl di Salerno, Felice Giglio: “Abbiamo analizzato alcune carcasse, ma considerato lo stato in cui sono state ridotte possiamo affermare che si tratta di animali carnivori e non si esclude che possano essere stati i lupi ad ammazzare i bovini”.

– Mariateresa Conte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*