Nella mattinata di ieri, a Napoli, i Carabinieri della Stazione di Salerno Principale, coordinati dal Comandante Interinale della Compagnia di Salerno, il Capitano Graziano Maddalena, hanno arrestato C.V., 28enne pregiudicato domiciliato nella zona di Secondigliano, a Napoli.

Il giovane è ritenuto responsabile dei reati di furto, ricettazione ed indebito utilizzo di carta di credito in concorso con altri due complici.

L’arresto è stato eseguito in esecuzione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dall’ufficio Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura della Repubblica.

Il provvedimento restrittivo è scaturito a seguito delle indagini svolte dal reparto operante e pienamente condivise dall’Autorità Giudiziaria, a seguito di un furto in abitazione avvenuto a Salerno lo scorso mese di marzo.

Il furto era stato denunciato dalla stessa vittima, una signora 64enne, ai carabinieri di Via Duomo. Il 28enne, ed altri due complici, un uomo napoletano, a cui è stata affidata la stessa misura cautelare ma risultato irreperibile, ed una donna, attualmente non ancora identificata, si erano falsamente presentati come dipendenti di una società di distribuzione di luce e gas, intrufolandosi così in casa dell’anziana signora distraendola ripetutamente con pretesti di vario genere.

I ladri hanno rubato monili in oro ed una carta bancoposta successivamente utilizzata per eseguire un prelievo di denaro contante pari a 600 euro presso un ATM di un istituto bancario a Napoli.

La tempestiva visualizzazione delle immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza della zona e di quelle installate sull’ATM ed il successivo il riconoscimento dei due ladri da parte della vittima, hanno consentito ai carabinieri di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dei due indagati.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato condotto presso la propria abitazione mentre il suo complice è tuttora attivamente ricercato anche dai carabinieri di Napoli. Sono inoltre in corso le indagini per l’identificazione della donna.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano