Nella mattinata di ieri, a Napoli, i carabinieri della Stazione di Salerno Mercatello hanno dato esecuzione all’ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emesso dal tribunale di Salerno, nei confronti di N. A., 28enne nata a San Giorgio a Cremano e residente a Napoli.

L’intensa ed articolata attività investigativa, grazie anche ad approfondite analisi di traffico telefonico, immagini di videosorveglianza e confronti dattiloscopici, ha consentito di identificare la giovane come autrice di ben tre truffe perpetrate nei confronti di persone anziane messe a segno a Salerno tra ottobre 2020 e gennaio 2021.

In particolare la 28enne, insieme ad altri complici non ancora identificati, raggirava gli anziani prima al telefono, fingendosi un corriere incaricato di consegnare un pacco per i figli o i nipoti, e successivamente presentandosi presso l’abitazione dei malcapitati facendosi consegnare ingenti somme di denaro in cambio del pacco precedente annunciato, al cui interno erano presenti oggetti di scarso valore (come pacchi di fazzoletti e cartoni di sale).

I tre episodi accertati sono avvenuti: il 2 ottobre dello scorso anno, tra le 12 e le 14, a danno del 68enne P. A., con la somma ottenuta di 6.200 euro; il 12 gennaio di quest’anno, tra le 15 e le 16, a danno del 75enne D.C.G., con la somma ottenuta di 1.200 euro e il 15 gennaio sempre di quest’anno, tra le 12 e le 14, a danno dell’86enne P.A. con la somma ottenuta di 2.000 euro.

Tutti gli episodi hanno come vittima persone con un’età superiore ai 60 anni che vivono sole o almeno in orari in cui si presume che eventuali conviventi più giovani siano impegnati per lavoro,  facendo leva sulla necessità dei parenti stretti e sfruttando il forte legame affettivo che li lega alle vittime.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*