Tiene banco la vicenda relativa all’istituzione a San Pietro al Tanagro di una classe delle Scuole Medie di Sant’Arsenio. Il sindaco Domenico Quaranta ha spiegato in una nota che a settembre 2019 la sua Giunta fece istanza volta al distaccamento di una sezione delle Medie. L’atto deliberativo del Comune di San Pietro al Tanagro è stato recepito dal piano di dimensionamento scolastico provinciale e 15 genitori di altrettanti alunni hanno optato per la costituenda sezione di San Pietro al Tanagro.

La decisione non sembrerebbe essere stata presa bene da alcuni genitori di Sant’Arsenio che chiedono maggiori spiegazioni in merito all’ipotetico distaccamento di sezione. Il timore, infatti, sarebbe dettato dal fatto che una classe non è frequentata esclusivamente da alunni di San Pietro al Tanagro ma anche da ragazzi santarsenesi.

“Non esistono bambini di serie A e bambini di serie B,ha affermato Quaranta – così come due comunità unite da un ponte che attraversa un torrente non possono considerarsi contrapposte, ma parti di un unico popolo”.

Oggi il primo cittadino di Sant’Arsenio, Donato Pica, ha scritto alla Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo, Antonella Vairo. Il Comune di Sant’Arsenio si dichiara “nettamente contrario a qualsiasi ipotesi di trasferimento altrove della sede delle lezioni per gli alunni qui residenti“.

Pica chiede “di conoscere gli estremi dei provvedimenti regionali di istituzione e di attivazione della sezione distaccata” e aggiunge che il Comune di Sant’Arsenio “assicura come sempre la disponibilità di tutti gli spazi occorrenti e l’erogazione di tutti i servizi richiesti“.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

11/6/2020 – Scuole Medie, ipotesi trasferimento di una classe da Sant’Arsenio a San Pietro al Tanagro. I chiarimenti di Quaranta

4 Commenti

  1. Il numero di alunni per classe non è stabilito dai comuni.

  2. Ho trovato gli estremi della delibera Provinciale nella sezione amministrazione trasparente ! Basta applicarsi un po’ su internet. Digitare decreto provinciale n 117 di ottobre 2019

  3. Fosse solo un problema di spazi !!!i topi dove li mettiamo ? Il distanziamento fra topi Sant’Arsenio lo ha previsto ?

  4. Se gli spazi restano quelli garantiti fini ad oggi (classe di 29 bambini in 18 metri quadri ) stiamo sereni .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*