La Regione lavorerà per riaprire le scuole in sicurezza”.

A dichiararlo è l’assessore regionale all’Istruzione e alle Politiche Giovanili, Lucia Fortini, in una diretta facebook dopo le polemiche dei giorni scorsi in merito all’ordinanza del Governatore De Luca che ha sospeso le lezioni in presenza fino al 30 ottobre.

“Sicuramente c’è rabbia nel leggere alcuni commenti gratuiti – ha affermato la Fortini – quando in questi anni, con azioni concrete, abbiamo messo al centro la Scuola. Sentire affermare che l’Ente non s’interessa dei ragazzi non è bello. Questa mattina, sotto al Palazzo della Regione, c’erano due gruppi che protestavano: da un lato genitori favorevoli alla riapertura, dall’altra i contrari. Questo significa che per qualunque decisione presa, ci sarà sempre qualcuno contrario”.

L’assessore Fortini ha motivato la scelta che nei giorni scorsi ha destato non poche perplessità: Ci sono state consultazioni, ho sentito informalmente  sindacati e mondo della scuola. Nessuno dei Dirigenti è contento di aver sospeso le attività didattiche ma hanno compreso le ragioni del Presidente De Luca. Non è vero che chiudere le scuole è la scelta più semplice. Non pensiamo che i docenti dell’Infanzia siano di serie b, semplicemente abbiamo valutato la necessità dei bambini di avere un contatto fisico. Se lavoreremo per riaprire, appunto, le scuole primarie saranno tra le prime”.

“Hanno denigrato l’Ente, ma non è un provvedimento preso alla leggera – continua – chiedo a tutti di fare attenzione, anche nelle proteste di gruppo che creano assembramento”.

– Claudia Monaco –

 

Un commento

  1. Rocco Panetta says:

    La Regione Campania si DEVE adeguare al DPCM a partire da DOPODOMANI 21 OTTOBRE, vedi articolo 2 del DPCM, questa è la verità: quindi RIAPRIRE le scuole con PRESENZA alunni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*