Per il ritorno a scuola degli studenti campani delle scuole superiori aspettiamo entro oggi, al massimo entro domani, la decisione di un’ulteriore impugnativa dell’ordinanza regionale”.

Lo ha detto l’assessore regionale all’Istruzione, Lucia Fortini, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine della presentazione del report delle attività svolte dal Forum regionale dei giovani.

“Abbiamo fatto ieri una riunione all’Unità di crisi che è durata molte ore – ha proseguito cercheremo di capire quali sono i margini che il Tar ci darà per tracciare il nuovo percorso. Le sentenze della magistratura vanno sempre rispettate ma io non condivido una serie di questioni che sono state affrontate nel dispositivo. Non c’è, dal mio punto di vista, incongruenza nel fatto che la Campania sia zona gialla. Il colore attribuito alla nostra regione è la conseguenza di alcune scelte, anche dolorose, che abbiamo fatto in questi mesi. Scelte drastiche che però hanno consentito di abbassare il livello di contagi”.










Inoltre è da sottolineare il fatto che il numero di contagi nella fascia 0-18 anni sia aumentato nonostante la sospensione della didattica in presenza – ha aggiunto – Noi non abbiamo mai sostenuto che il contagio si trasmettesse esclusivamente con la presenza dei nostri studenti nelle scuole. È un fattore che può diffondere il contagio perché comporta la movimentazione di 650mila persone in più”.

“Noi ritenevamo che la gradualità del ritorno in classe potesse essere a garanzia dei nostri studenti e del persona scolastico”, ha infine concluso.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*