Non c’è stata e non esiste alcuna volontà da parte di questo e dei Governi precedenti di mettere mano alla situazione del corpo docente di religione negli istituti scolastici“. Lo ha dichiarato il senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone nel corso della manifestazione dei docenti precari di religione davanti al Ministero della Pubblica Istruzione.

Abbiamo presentato un emendamento per la procedura straordinaria cui i docenti aspirano con il parere contrario del Ministero – spiega Iannone -. E’ una vergogna perché almeno le forze politiche devono, a nostro modo di vedere, assumersi la responsabilità di bocciarlo. Gli impegni verbali non contano niente, quello che importa davvero è il voto con il quale si può restituire dignità alla vostra condizione e sappiate che avete tutta la mia solidarietà“.

E annuncia:”Noi daremo battaglia, lo abbiamo fatto sin dal primo momento, non siamo fiduciosi che vi sia un ravvedimento da parte del Ministero in questa legislatura e per questo Fratelli d’Italia prende l’impegno che nella prossima legislatura questo che vi riguarda sarà uno dei nostri primi pensieri“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.