La Provincia di Salerno, per garantire il sostegno al servizio di trasporto scolastico in favore degli studenti diversamente abili degli Istituti superiori di secondo grado del territorio, tramite un avviso pubblico fa sapere che è stata stanziata la somma di 510.000 euro per l’anno scolastico 2014/2015.

Il servizio è rivolto alle famiglie della provincia salernitana all’interno delle quali vivono ragazzi che, a causa di handicap fisici, psichici o sensoriali, sopportano quotidianamente i disagi derivanti dal tragitto casa-scuola. Possono accedere a questi benefici tutti gli studenti diversamente abili residenti nella provincia di Salerno, frequentanti Istituti Superiori di secondo grado nell’anno 2014/2015 che, in ragione della loro condizione di invalidità, necessitano di azioni di sostegno per raggiungere la scuola frequentata. L’individuazione dell’alunno avviene mediante un’apposita certificazione medico-sanitaria, valida e attuale, rilasciata dai competenti organi sanitari. Inoltre i ragazzi interessati non devono avere già completato un ciclo di studi relativo all’istruzione secondaria di secondo grado.

Le istanze possono essere presentate entro il 15 ottobre a mano in busta chiusa all’ufficio Protocollo dell’ente o spedite in plico chiuso, tramite raccomandata a.r., indirizzata a:”Provincia di Salerno, Settore POLITICHE SCOLASTICHE, GIOVANILI, SOCIALI E SANITARIE, Via Roma 104, 84100 – Salerno“.

Nella determinazione e quantificazione dei contributi concessi per il trasporto scolastico, entro i limiti delle risorse disponibili, si terrà conto dei seguenti criteri, in ordine di priorità:
a) tipologia e gravità della disabilità comunicata ed attestata dai competenti organi sanitari;
b) valore della situazione economica equivalente del nucleo familiare dello studente diversamente abile (ISEE 2014), con riferimento alla situazione economica equivalente dell’anno 2013;
c) distanza dall’Istituto Scolastico frequentato.

I dati dichiarati saranno valutati direttamente dall’ufficio competente.

– redazione –


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano