I Carabinieri della Stazione di Muro Lucano hanno arrestato in flagranza di reato un 20enne del posto ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari già da qualche tempo tenevano d’occhio il giovane avendolo notato aggirarsi per le vie del paese con fare circospetto. E’ stata così effettuata una perquisizione domiciliare dove è stata scoperta e sequestrata una confezione in cellophane contenente 23 grammi di hashish. La confezione era nascosta all’interno del cassetto di un mobile e si trattava di un’ evidente porzione residua di un panetto di maggiori dimensioni e peso.

Il risultato costituisce l’ulteriore esito di una massiccia attività preventiva e repressiva che i Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza stanno effettuando  su tutto il territorio di competenza, al fine di contrastare efficacemente il fenomeno della droga.

Nei soli ultimi tre giorni, oltre alla vicenda di Muro Lucano, si ricordano gli arresti a Marsicovetere e Genzano di Lucania dove i Carabinieri, con l’ausilio del Nucleo Cinofili di Tito hanno eseguito altrettante perquisizioni domiciliari.

Nello specifico, sono stati tratti in arresto, nel primo caso, un 69enne del luogo, colto in possesso di 28 grammi di cocaina, a cui si aggiungono, nella stessa circostanza, due giovani, di 17 e 23 anni, segnalati alla Prefettura di Potenza poiché detenevano illecitamente droga per uso personale. Nel secondo caso, invece, un 35enne deteneva, ai fini di spaccio, circa 9 grammi di droga.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*