A Salerno i Carabinieri del Nucleo Investigativo, nel corso di un servizio antidroga, hanno arrestato un uomo e una donna per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti poiché trovati in possesso di 132 grammi di hashish e relativo materiale idoneo al confezionamento.

Si tratta di C.G., 53enne salernitano e di S.O., 19enne ucraina ma residente a Luino, in provincia di Varese.

I militari nel corso di un servizio di osservazione svolto nella zona hanno proceduto al controllo e identificato il 53enne mentre stava accedendo al carcere di Salerno-Fuorni dove svolge regolare attività nell’ambito del progetto sperimentale “Ricuciamo” finalizzato a coinvolgere i detenuti nella produzione di mascherine per l’emergenza Covid-19.

La perquisizione sul posto ha permesso di  trovare un involucro contenente 50 grammi circa di hashish nascosti all’interno degli slip dell’uomo. In una fase successiva sono stati scoperti ulteriori 60 grammi circa di stupefacente ed un bilancino di precisione presso il suo domicilio.

Presso l’abitazione è stata identificata la convivente, S.O., perquisita e trovata in possesso di 22 grammi circa di hashish, solo in parte già suddivisi in 5 dosi, un ulteriore bilancino di precisione e vari ritagli di cellophane per il confezionamento, tutto custodito all’interno della propria borsetta.

Entrambi sono stati associati al proprio domicilio in regime di arresti domiciliari.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*