La Guardia di Finanza di Agropoli, al comando del Capitano Ciro Sannino, ha scoperto 62 persone che percepivano il Reddito di Cittadinanza con false dichiarazioni consegnate all’INPS.

Si tratta di una truffa di 750mila euro di cui 485mila già indebitamente percepiti e 265mila euro non ancora riscossi a seguito dell’intervento delle Fiamme Gialle.

In diversi casi, si tratta di studenti universitari fuori sede che si sono dichiarati unico componente di nucleo familiare, senza alcun reddito e senza beni patrimoniali. Nella realtà, invece, erano ancora a carico dei propri genitori, che sono risultati essere dei professionisti con redditi annuali anche superiori ai 100mila euro.

Le truffe sono state messe in atto nei comuni di Capaccio, Agropoli, Torchiara, Castellabate, Ogliastro Cilento.

Sono state presentate false dichiarazioni ISEE omettendo di comunicare dati rilevanti o attestando fatti o situazioni non vere.

La Guardia di Finanza ha provveduto alla sospensione dei redditi, alla denuncia dei truffatori e infine al recupero delle somme attraverso i sequestri degli importi illecitamente riscossi.

– Claudia Monaco –

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*