Il personale della Polizia Municipale di Agropoli, coordinato dal Maggiore Sergio Cauceglia, ha sequestrato un manufatto completamente abusivo di 120 metri quadrati circa, realizzato in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico nonché in un’area compresa nel perimetro del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e Sito di Interesse Comunitario.

Nello stesso sito il proprietario aveva realizzato anche un altro intervento abusivo, in totale difformità al titolo edilizio assentito, in quanto l’immobile, che doveva essere un deposito, veniva adibito ad uso residenziale. Inoltre, il fabbricato veniva operato completamente fuori terra, con aumento dell’ingombro plano-volumetrico.

Gli agenti intervenuti hanno sottoposto alla misura cautelare del sequestro penale l’immobile, che non risultava ultimato, e denunciato all’Autorità giudiziaria il proprietario.

Sono state, inoltre, denunciate altre tre persone proprietarie di un immobile sito nel centro storico di Agropoli, nei pressi della scogliera che digrada verso il mare, per lavori eseguiti in difformità al titolo edilizio assentito e in violazione alle norme di tutela sul paesaggio.

Tale attività è stata resa possibile grazie alla collaborazione con l’associazione “ERA Ambiente”, coordinamento provinciale di Salerno, dotata di strumenti di ripresa aerea.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*