Hanno giocato in casa ieri sera gli attori del Gruppo Teatrale Sassanese “Pasquale Petrizzo”, ospiti dell’ottavo appuntamento della Rassegna Teatrale 2017/2018 del Cine Teatro Totò di Sassano.

I bravissimi componenti di quella che è ormai una Compagnia storica e nota in tutto il territorio, oltre che in quelli limitrofi, si sono esibiti in uno spettacolo diverso da quelli solitamente proposti nelle loro performance. Il Gruppo Teatrale intitolato al compianto e amato Professore, infatti, ha portato in scena per la prima volta il dramma in tre atti dal titolo “Il Grido”, scritto proprio circa 20 anni fa da Pasquale Petrizzo.

Il lavoro, con la regia di Vincenzo Arnone, si rifà alle sacre rappresentazioni medioevali, partendo dal “Pianto della Madonna” di Jacopone da Todi e spaziando così su varie problematiche attuali. Nei tre atti viene rappresentato l’eterno conflitto tra bene e male attraverso la voce del Teatro, rammaricato per non essere riuscito a migliorare il cuore dell’umanità, e quella dell’egoismo, dell’aridità e del denaro che trascinano gli uomini in un vortice di perdizione. Una serie di personaggi, inoltre, danno vita ad un ritmo di episodi in cui prendono forma tutte le vicende negative che contraddistinguono l’attuale società. Miseria, egoismo, guerre, cattiveria, razzismo, fame. Sono questi i fattori che “Il Grido” mette in risalto.

Le voci del bene, invece, come quella di San Francesco d’Assisi, lasciano emergere un filo di speranza nell’esistenza di quattro persone che vivono tra le mura di un carcere una triste notte di Natale.

Un’ottima prova drammatica per gli attori del Gruppo Teatrale Sassanese che hanno realizzato da soli gli incantevoli costumi di scena grazie al lavoro di Angela Rosa Riccio, don Pasquale Gaito, Rosario Di Novella e Anna Stavola. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Tommaso Pellegrino e dall’Amministrazione Comunale, promotori di questa seconda rassegna teatrale nel Cine Teatro cittadino.

– Chiara Di Miele –

  

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*