Come ogni anno a Sassano la famiglia di Giovanni Rubino, 22enne che smise di vivere il 26 ottobre del 2012 dopo un grave incidente stradale, ha fatto dono alla comunità di qualcosa di utile in memoria della “Piccola peste”, come era affettuosamente chiamato dai suoi amici.

I genitori di Giovanni e il fratello Michelangelo hanno consegnato alla Scuola dell’Infanzia della frazione Silla uno scivolo, dei giochi per i più piccoli e attrezzatura per la sanificazione. Un modo per tenere vivo il ricordo del giovane strappato alla vita troppo presto e contemporaneamente rendersi utili per il bene della collettività.

Ieri sera Michelangelo Rubino ha organizzato anche una Santa Messa in memoria di tutte le vittime della strada, celebrata da don Bernardino Abbadessa nella chiesa di Silla. Oggi invece la donazione dello scivolo e dei giochini alla presenza del vicesindaco Gianfranco Russo, del consigliere comunale Nicola Trotta e del Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, Maresciallo Antonio Sirsi.

Un momento commovente per i familiari di Giovanni e per l’intera comunità di sassanese nel cui cuore il ricordo del giovane non è mai morto.

 

 

 

 

 

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano