Con una comunicazione indirizzata al Genio Civile di Salerno – Gestione del Demanio Idrico, il Sindaco di Sassano Tommaso Pellegrino evidenzia le criticità del fiume Tanagro e lo stato di allerta in cui versa il territorio limitrofo, già messo in serio pericolo lo scorso novembre, quando il letto del corso d’acqua arrivò a sfiorare il ponte che lo sovrasta, lungo la S.P. 11 Silla-Trinità di Sala Consilina.

Pellegrino, che con la missiva ha rivolto l’incisivo appello anche alla Protezione Civile della Regione Campania e della Provincia di Salerno, alla Prefettura di Salerno e al Consorzio di Bonifica del Vallo di Diano, chiede tempestivi provvedimenti riguardanti la tenuta strutturale del ponte e la messa in sicurezza dei tratti interessati dall’annosa questione, soprattutto in previsione del fatto che, per i prossimi giorni, sono attese forti piogge anche nel nostro territorio.

“Le vasche in alveo sono colme di detriti e sabbia e tale condizione è stata già segnalata con carattere di urgenza più volte ma, ad oggi, senza risultato. Nonostante il pericolo corso qualche mese fa e le proprie precedenti note, nessun intervento è stato ancora effettuato, con le gravi conseguenze che ne possono derivare” si legge nella lettera del primo cittadino.

“Il Comune non dispone di mezzi per fronteggiare eventuali opere di pulizia o bonifica tantomeno ne ha facoltà o competenza” continua Pellegrino, sottolineando finanche la critica posizione in cui, sempre più spesso ultimamente, si ritrovano gli enti comunali, incapaci di provvedere alla difesa del proprio territorio per mancanza delle risorse e dei mezzi necessari. “Il Sindaco del Comune di Sassano richiede di provvedere con urgenza ad adottare tutti gli accorgimenti per ripristinare la sicurezza in tali tratti, a relazionare circa eventuali livelli di allarme e ad attivare le necessarie e fattuali misure cautelative” termina la comunicazione al Genio Civile da parte del Sindaco Pellegrino.

– Chiara Di Miele – ondanews –

 

Commenti chiusi