One Billion Rising Italia quest’anno rivolge una vera e propria chiamata all’azione a cittadine e cittadini, alle associazioni e alle organizzazioni della società civile. In un momento in cui i diritti delle donne sono continuamente minacciati e i numeri della violenza sono ancora spaventosi, l’azione che il Centro Antiviolenza Aretusa  propone per il 14 febbraio unisce narrazione, danza e movimento, marchi identitari di OBR fin dalla sua nascita. Centro dell’azione come sempre sarà la danza collettiva e potente di Break the Chain, il flash mob che ormai rappresenta nel mondo un messaggio universale contro la violenza maschile sulle donne. Attiviste e attivisti, insieme agli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Falcone” di Sassano, all’artista Velia Imparato e al Luna Music Center, con il patrocinio del Comune di Sassano e della Consulta delle Amministratrici del Vallo di Diano e Tanagro, canteranno e balleranno per puntare l’attenzione sulla necessità che le donne vengano credute quando trovano il coraggio di denunciare e sulla funzione vitale che i Centri Antiviolenza svolgono nonostante i fondi economici stanziati non siano garantiti né sufficienti.

Cantando ad alta voce parole che declinano le molte forme della violenza in atto sulle donne, con un linguaggio semplice ma potente, – fanno sapere dal Centro Aretusa – vogliamo aprire un nuovo e più ampio dibattito sui diritti, le disuguaglianze economiche, lo sfruttamento e la discriminazione delle donne in tutto il mondo“.

L’appuntamento si svolgerà venerdì 14 febbraio alle ore 10.00 presso l’Istituto Comprensivo Statale di Sassano. One Billion Rising, ideata nel 2013 da Eve Ensler, autrice de I monologhi della vagina, è nata con la volontà di contrastare l’atroce fenomeno della violenza sulle donne. Una terribile pandemia che porta le Nazioni Unite a stimare che una donna su tre nel pianeta, nel corso
della propria vita, subirà violenza e abusi. Dal 2013 in tutto il mondo San Valentino si è trasformato in una manifestazione gioiosa e non violenta, per risvegliare passione e volontà, strumenti inarrestabili del cambiamento.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*