La Consulta provinciale degli studenti sbarca per la prima volta nel Vallo di Diano.

L’appuntamento è per martedi 28 ottobre presso l’aula consiliare del Comune di Sassano dove si riunirà l’assemblea provinciale degli studenti in seduta straordinaria alle ore 9,45.

“Regole e Vita nella buona scuola” è la traccia dell’incontro, da cui si dipana l’iniziativa di educazione alla legalità, in memoria dei quattro giovani di Sassano morti qualche settimana fa in un tragico incidente stradale.

Presente all’incontro, unitamente alla responsabile della Consulta provinciale degli studenti Ketty Volpe, anche il Prefetto di Salerno Gerarda Maria Pantalone e l’antropologo Paolo Apolito, docente universitario di Antropologia culturale.

– redazione – 


 

2 Commenti

  1. Mario Senatore says:

    Sono d’accordo con Rocco.

    In più, visto che son pochi quelli che fanno spontaneamente il proprio dovere, suggerisco che ognuno “pretenda” che la “controparte” di turno lo faccia obbligatoriamente. Ovviamente la stessa cosa può e DEVE fare la “controparte” quando i ruoli s’invertono.
    E’ antipatico operare i siffatta maniera ma, credo, sia l’unico sistema per rendere (automaticamente) concreto il rispetto dei diritti… in attesa di tempi migliori.
    Mario Senatore

  2. Nel Vallo di Diano NON esiste nemmeno UNA FERMATA di AUTOBUS, usati dagli studenti delle Scuole Superiori,secondo le Norme e la segnaletica verticale ed orizzontale prevista dal Codice della Strada. Queste FERMATE esistono perfino a SCAMPIA, dove i pusher aspettano i clienti per la vendita della droga proprio alle fermate degli autobus .Nel Vallo di Diano gli studenti fanno da bersaglio ai veicoli impazziti agli INCROCI e nelle CURVE, dove aspettano gli autobus per andare a scuola.Questa è l’ILLEGALITA’ tollerata da sempre , in attesa del prossimo incidente stradale. Cosa aspettano gli studenti per protestare per un motivo veramente valido, essendo messa a repentaglio la loro sicurezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*