cittadinanza onoraria maresca 05 bisNel giorno in cui ricorre il 22° anniversario della strage di Capaci, in cui persero la vita per mano della mafia Giovanni Falcone, sua moglie e gli uomini della scorta, il Comune di Sassano accoglie tra i suoi concittadini un personaggio di spicco nella lotta alla criminalità organizzata. E’ stata infatti conferita questa mattina, nell’aula consiliare, la cittadinanza onoraria al giovane magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli Catello Maresca.

Maresca, noto per aver inferto con tenacia duri colpi al clan camorristico dei Casalesi, ha contribuito con il suo costante impegno e con un’innata passione per la legalità a stanare il superlatitante Michele Zagaria e Antonio Iovine, da poche ore collaboratore di giustizia. Ha inoltre partecipato all’operazione Spartacus III contro il gruppo Schiavone e svolto indagini in ambito internazionale, come l’operazione Gomorrah.

cittadinanza onoraria maresca 02In una cerimonia connotata in particolar modo dal ricordo e dalle immagini di Falcone e delle altre vittime della criminalità organizzata, tanti i rappresentanti delle Forze dell’Ordine presenti in sala, insieme agli studenti dell’Istituto Scolastico “Giovanni Falcone” di Sassano, dell’Istituto Scolastico “Pomponio Leto” di Teggiano e dell’Istituto Tecnico per il Turismo di Sassano. Il sindaco Tommaso Pellegrino ha consegnato le chiavi della città nelle mani del valoroso magistrato alla presenza dei consiglieri comunali, dei sindaci dei comuni del Vallo di Diano, del procuratore capo del Tribunale di Lagonegro Vittorio Russo e del deputato PD Francesco Boccia, presidente della V Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati.

Un segnale incisivo per il territorio, quello che parte dal Comune di Sassano, contraddistinto dal rispetto della legalità. Incisivo in egual modo il messaggio lanciato ai giovani presenti da Catello Maresca, che paragona la mafia casalese a “un cancro che lancia metastasi imprevedibili in ogni direzione, quindi nessuna realtà italiana può considerarsi immune da queste infiltrazioni”.

– Chiara Di Miele –


 GUARDA LE INTERVISTE


 

cittadinanza onoraria maresca 08  cittadinanza onoraria maresca 09  cittadinanza onoraria maresca 03  cittadinanza onoraria maresca 04


 

 

Commenti chiusi