Cane chiuso in un sacchetto della spazzatura e gettato in un fossato. E’ quanto accaduto qualche giorno fa, nella zona periferica  di Sassano, dove una cagnolina è stata salvata in extremis da alcuni bambini.

La vita della piccola Hope, ribattezzata così dai volontari, sembrava destinata a terminare in questo modo terribile se non fosse stato per la presenza dei bambini che, allertati dai guaiti della bestiola, hanno scongiurato il peggio salvandole la vita.

I bambini, dopo aver recuperato la cucciola, una meticcia di circa un mese, hanno provveduto a portarla dalla nonna. La donna, tramite conoscenze, ha provveduto ad  allertare la fitta rete di volontari che ormai da anni sono presenti sul territorio del Vallo di Diano.

Hope, è stata così presa in affido da una volontaria e curata: le condizioni fisiche  della cagnolina non hanno destato preoccupazione, se non lo shock per la brutta esperienza vissuta. Una storia senz’altro a lieto fine che ha conquistato tutti e ha permesso in breve tempo che la piccola trovasse una famiglia che l’accogliesse.

L’ennesima storia  che vede ancora una volta vittima l’amico dell’uomo per eccellenza: solo qualche mese fa, a Sanza, un cane fu ritrovato impiccato alle pendici del Monte Cervati.

– Claudia Monaco – 


 

 

2 Commenti

  1. Ferzola Liliana says:

    Ancora esiste il metodo del sacchetto di plastica per regolamentare la presenza dei cani sui territori.
    Amministratori , ma dove siete?
    Mostrate di avere senso civico e rispetto per la legge oltre che un minido di sensibilità.
    Almeno voi sapete che stiamo parlando di reato penale?
    Vi sembra questo il metodo per il controllo delle nascite?
    SE CERCATE AZIONI CHE VI PROCURANO CONSENSO ELETTORALE
    RICORDATE CHE I CITTADINI E LE CITTADINE ,
    NONCHÉ I BAMBIN, SONO MOLTO PIÙ AVANTI DI VOI
    quindi vi sarebbe utile occuparsi del problema CANI perché vi darebbe anche consenso elettorale

  2. È più umana la cagnolina che chi ha fatto questo gesto orrendo…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.