Si è tenuta nei giorni scorsi, presso il Tribunale dei Minori di Potenza, l’udienza preliminare relativa al caso di bullismo accaduto nel 2018 all’interno dell’Istituto di Istruzione Superiore “Carlo Pisacane” di Sapri ai danni di un 16enne del Golfo di Policastro, studente dell’istituto alberghiero, da parte di un 18enne di Sanza e di un 17enne di Vibonati.

Una vicenda che fu scoperta dai genitori della vittima, affetta anche da un leggero ritardo, il 6 giugno del 2018 solo grazie all‘intervento di un’alunna di un altro indirizzo scolastico. Dopo aver visto su whatsapp un video che ritraeva i due ragazzi mentre usavano violenza sul loro compagno, la giovane lo trasmise ai genitori del 16enne per metterli a conoscenza di quanto accaduto a scuola.

Da qui la denuncia dei familiari, l’8 agosto del 2018, presso il Tribunale dei Minori di Potenza dove, in occasione dell’udienza preliminare del 14 gennaio, gli indagati erano entrambi presenti, accompagnati dai familiari e dai legali Teresa Paladino ed Ernesto Castaldi rispettivamente difensori del 18enne di Sanza e del 17enne di Vibonati.

“Per quanto riguarda il video per il quale entrambi i ragazzi furono già sottoposti a bocciatura, i ragazzi hanno capito l’errore – hanno dichiarato gli avvocati Castaldi e Paladino – Per tale motivo abbiamo richiesto un programma di messa alla prova da parte dei servizi sociali. Invece per tutto ciò che va oltre il video non c’è nessuna ammissione di responsabilità da parte di entrambe i ragazzi non essendoci alcun elemento probatorio che dimostri altri tipi di violenza perpetrata ai danni del 16enne”.

Infine i legali hanno espresso l’auspicio che “al termine della vicenda tutte le parti coinvolte ne escano nel migliore dei modi e che i due giovani riprendano la loro dignità sociale per un evento che è andato al di là di quello che loro immaginavano”.

Sulle richieste avanzate dagli avvocati Castaldi e Paladino il Giudice si esprimerà il prossimo 28 Aprile.

– Maria Emilia Cobucci –


Articolo correlato:

20/10/2019 – Bullizzano a scuola un 16enne affetto da ritardo. Rischiano il processo due giovani di Sanza e Vibonati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*