Almeno per un altro anno, fino al mese di dicembre del 2017, le 3 famiglie di Sanza, destinatarie dell’ordinanza di sgombero degli alloggi popolari di località San Vito, non dovranno lasciare gli appartamenti. Il TAR di Salerno infatti ha accolto il ricorso degli inquilini concedendo la sospensiva dell’ordinanza, in attesa di pronunciarsi sul merito a dicembre del 2017.

Le ordinanze erano state emesse nel mese di giugno dall’Area Edilizia Privata – Urbanistica del Comune, perché in alcuni casi ci sarebbe stata una occupazione fittizia dell’alloggio ed in uno invece una morosità di 7000 Euro. Debito che invece, in seguito alle verifiche, è risultato essere di 7 Euro.

forte-antonio-vicesindaco-sanzaIl TAR ha inoltre trovato delle lacune anche nell’istruttoria, come ad esempio il fatto che siano stati fatti soltanto due accessi per verificare se gli assegnatari dell’alloggio lo stessero occupando stabilmente.

“Il Comune – ha dichiarato il vicesindaco Antonio Fortesta valutando di dare indicazioni al responsabile dell’Area Edilizia privata di rivedere in autotutela gli atti emessi. Se ci sono stati eventuali errori è giusto rivederli e rimediare”.

– Erminio Cioffi –


  • Articolo correlato:

26/7/2016 – Sanza: tre persone sgomberate dalle case popolari. Occupavano gli alloggi in modo fittizio


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.