carabinieri evidenza 2Una storia finita male per un napoletano di 59 anni che, nel tentativo di mettere a segno l’ennesima truffa, è caduto dritto nelle braccia dei Carabinieri che lo hanno denunciato. Il truffatore si aggirava per le vie di Sanza alla ricerca di persone, per lo più anziane, da far cadere nella sua trappola.

L’uomo, con una scusa qualunque, avvicinava i malcapitati o addirittura suonava alle loro porte offrendogli “l’affare del secolo”, un generatore elettrico taroccato, del valore di poche decine di euro, ad un prezzo di favore che superava di gran lunga il reale costo dell’apparecchio.

Una truffa in bello stile già consumata in altre occasioni dal napoletano che però ha insospettito un cittadino sanzese, che ha avvisato i Carabinieri della locale Stazione, al comando del maresciallo Antonio Russo. I militari, coordinati dalla Compagnia di Sapri, agli ordini del Capitano Michele Zitiello, hanno identificato l’uomo e lo hanno denunciato per truffa alla Procura di Lagonegro.

Nei giorni scorsi la truffa era già stata messa a segno con successo in alcuni paesi limitrofi a Sanza.

– Antonio Citera – 


 

Un commento

  1. A questo truffatore gli è andata super bene. L’hanno pizzicato e denunciato i Carabinieri. Se lo individuavano i Sanzesi era a rischio di essere aizzato ad un albero e fatto penzolare a testa in giù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*