Goffredo Ferrarese non ce l’ha fatta, il giovane di 36 anni di Sanza rimasto gravemente ferito due settimane fa in un incidente stradale avvenuto sulla Strada Statale 19 tra Sala Consilina e Padula.

Dopo aver lottato in un letto del reparto di rianimazione dell’ospedale “Cardarelli” di Napoli questa sera il suo cuore ha cessato di battere.

Goffredo lascia la moglie e due bambine di 8 e 4 anni.

L’incidente è avvenuto lo scorso 18 ottobre. Il 38enne stava percorrendo a bordo della sua moto, una Honda Hornet, la ex Strada Statale 19 al confine tra i comuni di Padula e Sala Consilina nei pressi del passaggio a livello della ex ferrovia Sicignano – Langonegro. A causare l’incidente è  stato un camion adibito al trasporto di cavalli, condotto da un uomo di 74anni residente a Sala Consilina. Pare che il camion abbia tagliato la strada al motociclista che ha tentato invano di evitare l’impatto con il mezzo pesante. Dopo essersi scontrato contro il camion è finito nella cunetta che costeggia la strada. Il conducente del camion si è poi allontanato senza fermarsi per prestare soccorso.

Alcuni automobilisti di passaggio avevano subito allertato i soccorsi. Goffredo Ferrarese in un primo momento era stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla dove i medici, visti i numerosi traumi riportati ne avevano disposto l’immediato trasferimento a Salerno in eliambulanza.  Al “Cardarelli” di Napoli era stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico durato alcune ore.

Dopo l’uscita di strada infatti aveva battuto la testa contro l’asfalto ed aveva riportato un serio trauma cranico e diverse lesioni agli organi interni.

Il 74enne di Sala Consilina nella stessa giornata era stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di omissione di soccorso e lesioni colpose ed ora è sottoposto alla misura dell’obbligo di firma.

Goffredo era molto conosciuto nel Vallo di Diano sia nell’ambiente dei motociclisti che in quello della musica, aveva infatti un complesso musicale.

Nella giornata di domani sarà fissata la data dei funerali.

– Erminio Cioffi –


 – Articoli correlati –


 

16 Commenti

  1. abiamo persso un giovane di grande cuore e di un bello sorriso mi dispiace goffredo stai sicuro che rimani sempre nel cuore di gente che ti hanno respetato eti hanno voluto per quello che sie stato sie stato sempre grande e dio sicuro ti fa stare con angeli come te nel paradiso.adio goffredo

  2. Ho appena saputo della tua scomparsa, caro Goffredo e non ho parole, non mi sembra possibile! ! Ascolterò sempre il tuo cd insieme al mio bimbo! E ricorderò con simpatia le guide che mi facevi fare x la patente, quando parlavi felice e innamorato della tua famiglia! Ciao!

  3. Ed è proprio vero…..sono sempre i più buoni a lasciarci …..
    Riposa in pace goffrè ! Veglia sulla tua famiglia e aiuta zia e zio ad affrontare questo momento…..

    Il tuo cuginetto Rocco ….

  4. gian luca says:

    mi unisco al dolore dei tuoi cari la vita è ingiusta sono addolorato della tua scomparsa una persona fantastica gioiosa e piena di cuore.riposa in pace grande GOFF

  5. non ci posso credere….hai suonato al mio matrimonio…la tua semplicita’ e la tua allegria resteranno nellle nostre menti per sempre…. riposa in pace… un abbraccio alla tua famiglia che tu possa vegliare su di loro….per dargli tanta forza….

  6. Ciao cugino. Ti voglio bene

  7. Il tuo sorriso, la tua giovialità, la tua umiltà, resteranno stampati nella mia mente e nel cuore di tutta la mia famiglia. Certamente sarai accolto in Paradiso con le note della musica da te preferite. CIAO GOFFREDO

  8. R.I.P. ora che sei diventato un angelo dai la forza hai tuoi famigliari di andare avanti

  9. Un dolore immenso…….addio. Continua a cantare tra gli angeli ora….

  10. Antonella e Stefano says:

    Ci uniamo al dolore della famiglia..non ci sono altre parole..sarai sempre nei nostri cuori Goffredo!

  11. Riposa in Pace!

  12. profondamente addolorata per l’ennesima morte di un motociclista; purtroppo non solo nel vallo di diano si registrano sinistri a discapito dei motociclisti che aimè vengono sempre addidati come scapestrati, incoscienti, irresponsabili e mai gli si riconosce il vero e cioè che ai motocicli non viene mai riconosciuta la precedenza o non vengono rispettati gli indicatori di direzione (frecce), basta studiare la casistica stradale per scoprire che il 90% degli incidenti mortali e non occorsi ai mtc non sono da addurre a comportamenti spericolati o non conformi al previsto codice della strada! riflettete gente, riflettete.

  13. BASTA!! non se ne può più! Troppi morti, troppe giovane vite spezzate e famiglie distrutte! R.I.P. Goffredo

  14. Francesco says:

    Riposa in Pace Goffredo

  15. Non è giusto!!!!!! RIP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*