Sanza: domani momento di riflessione sui moti insurrezionali del ’48 insieme al Comune di Vibonati



































Sarà un momento di riflessione su un periodo storico importante per la comunità di Sanza e più in generale per il Cilento. Riportare alla memoria l’importanza che i comuni del Cilento hanno avuto durante i moti insurrezionali del ’48 rende un servizio alla storia locale. Occorre riscoprire il passato per meglio comprendere il nostro presente. Grazie dunque ai colleghi di Vibonati per aver scelto la nostra comunità in questo percorso di valorizzazione del nostro comprensorio“. Così ha commentato il Consigliere comunale di Sanza, con delega alla cultura, Antonella Confuorto, la nuova iniziativa culturale che vede coinvolta la comunità di Sanza.

Grazie al progetto di riscoperta della storia dei moti cilentani, promosso in collaborazione con il Comune di Vibonati, le vicende storiche del borgo antico di Sanza, nel periodo preunitario, saranno al centro di un interessante dibattito che si terrà a Sanza, domani dalle ore 10.30 presso la sala conferenze del CEA (Centro di Educazione Ambientale), in località Salemme.

I moti del 1848 nel Cilento, tratti di Risorgimento 1848-1868“, questo il tema che sarà interpretato nelle relazioni del sindaco di Sanza, Vittorio Esposito, del prof. Vincenzo Abramo e lo storico prof. Felice Fusco.








– Paola Federico –





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*